Commercio equo e solidale

Acquistando i prodotti del commercio equosolidale, diventi anche tu uno strumento reale di cambiamento.

Il commercio equo e solidale nasce a fine anni ‘80 come forma di sostegno e di scambio con i paesi del Sud del mondo ma con principi e metodi profondamente diversi dal mercato tradizionale (ancora oggi purtroppo caratterizzato dallo sfruttamento della manodopera e delle risorse ambientali): parità, giustizia e rispetto contro ogni forma di speculazione. “Equo” perché divide in parti uguali i vantaggi e i rischi che un commercio comporta e “Solidale” perché aiuta chi si trova in difficoltà, tipicamente i lavoratori del Sud del mondo.

Ultimamente l’equosolidale si è aperto anche al mondo delle cooperative sociali, del biologico e del Km 0, perchè il rispetto dei diritti e dell’ambiente deve essere in ogni parte di mondo!

Obiettivi:

Migliorare le condizioni di vita dei produttori e rafforzare le loro organizzazioni aumentandone l’accesso al mercato e assicurando continuità nelle relazioni commerciali; promuovere nuove opportunità di sviluppo specialmente per gruppi di donne e popolazioni indigene proteggendo soprattutto i bambini;  stimolare nei consumatori l’esigenza/diritto alla piena informazione per favorire la crescita di un atteggiamento alternativo al modello economico dominante e la ricerca di nuovi modelli di sviluppo.

Il Commercio Equo e Solidale garantisce:

  • un prezzo equo,
  • la piena dignità del lavoro e l’assenza di sfruttamento della persona
  • un ambiente di lavoro salubre e la sostenibilità ambientale: le lavorazioni sono basate su metodi naturali e, quando possibile, di agricoltura biologica
  • la trasparenza, perché il consumatore sia consapevole e pienamente informato.